User experience, cos’è e cosa significa

Google è il più importante e utilizzato motore di ricerca esistente al mondo, ed è lui ha lanciare le “regole” che poi noi tutti siamo obbligati a seguire se vogliamo che il nostro sito web sia perfettamente fruibile agli utenti. Negli ultimi anni questo importante motore di ricerca ha messo al centro della sua attenzione l’utente e la sua esperienza di navigazione, premiando a lungo andare i siti web che offrono una migliore esperienza per essi sia nelle prestazioni che nei contenuti. Oggi per essere considerati un buon sito web non è più sufficiente generare contenuti di interesse e di qualità ma si deve avere un sito web in grado di offrire prestazioni di alta qualità, ad esempio pagine efficienti, contenuti originali, velocità di caricamento, immagini leggere e molto altro. L’User experience è diventato perciò un aspetto importante ai termini del posizionamento di un sito professionale all’interno delle varie SERP generate dai motori di ricerca. Proprio per questi motivi, oggi chi fa SEO non deve tralasciare questo aspetto, anzi deve metterlo al centro delle proprie strategie in modo da soddisfare i bisogni dei motori di ricerca ma anche degli utenti.

L’UX per i siti web: aspetti fondamentali

User Experience o anche chiamata più semplicemente UX sta ad indicare le sensazioni che un utente si trova a provare quando visita un determinato sito web (in questo caso). Non si parla di un’esperienza solo di navigazione ma anche emozionale, quindi vengono inclusi anche tutti quei parametri soggettivi come le emozioni, il valore, il senso che vengono attribuiti all’ingresso di un sito e che generano una serie di reazioni diverse a seconda di quanto provato.

Quando ci troviamo davanti ad un sito web gli aspetti fondamentali che devono essere considerati, per valutare l’user experience sono diversi e comprendono aspetti non solo interni al sito ma anche esterni come le operazioni di marketing, le strategie visual, e ovviamente l’usabilità. Approfondiamo meglio.

Il primo punto interessante che va a considerato nell’esperienza che un utente ha con un sito web è la sua esperienza di navigazione, quindi tutto ciò che interessa la struttura del sito. Si parla quindi del percorso di navigazione, della visibilità sui vari dispositivi (smartphone, PC, tablet..), la semplicità di utilizzo del sito, l’interfaccia intuitiva, la semplicità di una struttura che permette di trovare facilmente tutto ciò di cui un utente ha bisogno e molto altro.

Il secondo punto importante sono gli aspetti grafici che devono essere non solo di qualità ma anche piacevoli per l’utente, dovranno essere fluidi fornendo all’utente una navigazione emozionale e piacevole.

Qualità a 360 gradi, offrire contenuti interessanti e appetibili, che siano in grado di coinvolgere ogni utente e lo invitino a tornare.

Leggi anche: UX Designer il professionista digitale: chi è e di cosa si occupa

Perché l’user experience è importante per la SEO

Ciò che sappiamo oggi è che Google considera alcuni dei parametri dell’user experience come fattori di ranking, ossia fattori valutativi di un sito web. Ad esempio tra questi incontriamo la velocità di caricamento e la risposta rapida dei server, in particolare dal mobile. È perciò naturale considerare importante l’user experience per la SEO, perché ci fornisce numerose linee guida che ci permettono di rendere il sito di qualità, e a beneficiarne sarà il proprietario del sito web che otterrà un buon punteggio da parte dei motori di ricerca.

Articoli recenti

Contatti

Email

mrosaria.bianchi@gmail.com

Telefono

+39 3475869539

Dove sono

Roma - Frosinone

Scrivimi