Servizi SEO

Cosa è la SEO

SEO è un acronimo che sta per “Search Engine Optimization”, ossia l’ottimizzazione dei servizi di ricerca, affinchè il vostro sito sia il più visibile possibile all’interno del web.
Tutto ciò fa parte di una gamma molto più vasta di servizi e pratiche.
Nel dettaglio, queste prestazioni possono riguardare diversi aspetti di un sito, quali: l’ottimizzazione della struttura dello stesso, dei relativi testi contenuti al suo interno e del codice HTML.
Un’altra cosa importante è la gestione dei link in entrata e in uscita. Per quanto riguarda i primi, questi sono quei link che attraverso siti diversi rimandano verso il tuo, cosidetti backlink.
I secondi al contrario sono dei link che dal tuo sito rimandano ad altri.

Ottimizzazione sito

Nel momento in cui sono effettuate ricerche online, è importante che le prime soluzioni che ci vengono mostrate siano quelle più pertinenti alla nostra indagine. Proprio per questo motivo c’è la necessità di inserire all’interno dei nostri siti parole chiave.
Le cosidette keywords sono parole legate a contenuti pertinenti con ciò che mostriamo nel nostro sito.
Ogni sito deve essere ricco di sinonimi e le descrizioni il più variegate possibile, affinchè possiamo arrivare ad un più vasto numero di utenti che ricercano un sito che abbia caratteristiche equivalenti alle nostre.
In quest’ottica risulta estremamente importante anche la scelta del titolo, che deve essere il più possibile chiaro e facile da ricordare.

Ovviamente il codice HTML che usiamo per strutturare il sito deve anche essere ottimizzato, così che sia decifrabile e facilmente reperibile.
Oltre ai dati di ogni pagina, altra cosa importante risulta essere la struttura del sito e del menu, quella “ad albero” anche detta gerarchica è ottimale in quanto facile da scansionare dai robots e dove le pagine del sito sono legate con almeno un link da pagine differenti.
L’insieme di queste attività è anche chiamata ON-Page SEO.

Costruire collegamenti

I siti si trovano piu facilmente quando altri siti hanno al loro interno un link che li rimanda al nostro, diventa una sorta di rete dove tutti i siti sono collegati fra loro e più siti esistono con le nostre stesse caratteristiche e più sarà facile collegarsi a loro per risalireche nelle ricerche.
Fare SEO significa anche ottenere un numero elevato di link da siti rilevanti e il più possibile vicini al vostro.

Search Engine Marketing

La SEO è quindi una pratica utilizzare anche la modalità di fare marketing online. La SEO infatti fa parte di una disciplina ancora più ampia, chiamata SEM (Seach Engine Marketing).
Questa è la modalità per fare marketing attraverso i motori di ricerca, che comprende sia i risultati di ricerca a pagamento che quelli organici (ossia quelli che utilizzano le tecniche SEO).

Con il SEO si fa traffico puro, ossia non generato da alcuna campagna pubblicitaria. Importante è capire che entrambe le modalità (SEO e SEM) hanno i loro vantaggi e svantaggi.
Uno dei vantaggi del traffico organico è che una volta posizionata un sito con determinate keywords, il traffico che verrà generato sarà continuo.
Si può quindi garantire un ritorno sull’investimento continuo.
D’altro canto l’investimento della SEM nell’acquisto di annunci sponsorizzati ha natura diretta e permette di attirare l’attenzione degli utenti dando loro un messaggio forte e chiaro che si palesa proprio davanti ai loro occhi.

Consigli SEO per l’uso

In conclusione il decalogo per ottimizzare al meglio le vostre pagine.

  1. Utilizzate la seguente dicitura nel vostro codice HTML:
    Google utilizzerà proprio questa dicitura sotto al vostro link all’interno delle ricerche, un meta name studiato accuratamente vi farà salire all’interno delle ricerche.
  2. Nella descrizione sopra citata utilizzate quante più possibili parole chiave, così da aumentare le possibilità di essere trovati dagli utenti che ricercano sul web.
  3. Utilizzate molte keywords (un buon numero per iniziare è di venti differenti in un testo con mille parole) e posizionatele in punti strategici dei vostri testi, specialmente all’inizio. Le prime frasi sono importantissime perchè è proprio da quelle che gli utenti decidono di proseguire nella lettura o meno dei vostri testi.
  4. Le vostre keywords più importanti dovranno comparire necessariamente all’interno del vostro domain.
    Se ad esempio preparate il sito web per un parrucchiere con nome “abc”, deve essere ben chiaro che all’interno del domain ci deve essere la parola parrucchiere e non abc.
  5. Utilizza il <h1> tag su ogni pagina del tuo sito web e inserisci all’interno del tag anche le tue parole chiave.
  6.  I testi in una pagina dovrebbero essere almeno di trecento parole, ma l’importanza della stesura sta nell’esperienza che volete dare ai vostri users. Proponete testi brillanti, interessanti e non noiosi che sappiano colgliere l’attenzione dei lettori. Essi infatti passeranno più tempo all’interno del vostro sito e se stimolati nel modo giusto potranno aiutarvi ad incrementare il numero di visitatori.
  7. Usate immagini e video, a volte le immagini esprimono i concetti molto più velocemente delle parole.
    Le foto, immagini e disegni che pubblicate dovrebbero essere piccole, ma è soprattutto bene che il nome del file descriva l’immagine chiaramente e dettagliatamente.
  8. Ogni sito dovrebbe essere Mobile Responsive, questo permetterà ai vostri visitatori di riuscire ad usufruire di tutte le opzioni che offrite anche attraverso telefoni cellulari.
    Oggi giorno infatti molte delle ricerche sono effettuate da smartphone e quando i siti non sono ottimizzati con questa modalità, si rischia che i visitatori chiudano il sito ancor prima di iniziare a leggere.
    Il sito infatti apparirà dimensionalmente non coordinato con lo schermo del vostro telefono e sarà difficile leggere testi o vedere immagini.
  9. E’ consigliabile utilizzare per l’ottimizzazione uno strumento offerto da Google, prima chiamato Google Web Master Tools e oggi riuscirete a trovarlo sotto il nome di Google Search Console. Questo strumento è molto interessante in quanto permetterà ai webmasters di ottimizzare i siti e controllare il loro grado di indicizzazione.
  10. Cercate di essere connessi con siti importanti, visibili, ben conosciuti così da evitare gli spam.
    Google scansiona sempre i nuovi siti, usate contenuti veri, attendibili e non solo parole che vi facciano salire nelle ricerche. I vostri fattori di posizionamento non stanno solo nelle ripetizioni delle parole chiave, ma anche e soprattutto nella varietà e nella corrispondenza che i contenuti hanno con la ricerca effettuata.
Articolo successivoRead more articles